JUDO PER RAGAZZI ED ADULTI 3 - CORSI PALESTRA JUDO CLUB BORGO VALSUGANA

Vai ai contenuti

Menu principale:

JUDO PER RAGAZZI ED ADULTI 3

altre pagine del corso
Nel 1882 nacque quindi il  "Jūdō" (via della cedevolezza), nel quale convergevano i metodi delle antiche scuole di arti marziali associati  al concetto di ottenere il miglior risultato col minimo sforzo, formando una disciplina efficace tanto per il fisico quanto per la mente.
Jigoro Kano, nel 1882, dopo aver terminato gli studi, fu nominato professore e successivamente, nel 1884, Addetto alla Casa Imperiale, un titolo di grande prestigio. Più tardi, nel 1891, diviene consigliere del Ministero dell'Educazione, del quale diverrà Direttore nel 1898. Nel 1911 viene eletto Presidente della Federazione Sportiva Giapponese.
Il judo concepito come metodo educativo  fu inserito  nelle materie scolastiche accanto all'educazione fisica grazie ai lodevoli principi ed agli elevati ideali. Nel 1886 la questura di Tokyo indisse un torneo fra le scuole di jujutsu allo scopo di selezionare il metodo più efficace con il quale sarebbero stati addestrati gli agenti. Il Kodokan su 15 combattimenti ne vinse 13 mentre due finirono in pareggio. La vittoria stabilì la supremazia del Jūdō non solamente nei principi, ma anche nella tecnica. Con i suoi migliori allievi, Kanō nel 1895 stabilì il Gokyo, cioè il metodo di insegnamento diviso in 5 gradi inventando le cinture colorate per evidenziare la progressione. Successivamente, nel 1921, migliorò il Gokyo, lo stesso dell'attuale, con l'aiuto dei suoi allievi più esperti e con i maestri delle ultime scuole di Jujitsu assorbite dal Kodokan per rendere più agevole anche l’insegnamento ai ragazzi.
Nella sua idea educativa il judo era il mezzo di possibile miglioramento dell'uomo, sia sotto il profilo etico quanto in quello fisico. Il judo mira cioè a compiere la sintesi tra le due tipiche espressioni della cultura giapponese antica, e cioè Bun-Bu, la penna e la spada, la virtù civile e quella guerriera, in ossequio agli antichi Samurai
 
Torna ai contenuti | Torna al menu